PTN Cerchi 29 e 27.5 Pepi´s Tire Noodle

Prodotto Nuovo

PTN Pepi´s Tire Noodle   nato dalle precise  esigenze dei  corridori di coppa del mondo, unisce tutte le principali caratteristiche in grado di migliorare notevolmente le prestazioni degli atleti impegnati nelle varie discipline DH-Enduro, XC e competizioni ove si usano MTB All Mountain o E-Bikes. Un componete ultra leggero ma robusto PRENOTAZIONE PRODOTTO SPEDITI APPENA DISPONIBILI

Maggiori dettagli

Disponibile consegna in 24/48 ore

Acquistando questo prodotto riceverai fino a 4 punti fedeltà. Il tuo totale carrello 4 punti fedeltà questo può essere convertito in un buono di 0,80 €.


48,90 €

Dettagli

ATTENZIONE CAUSA PRODUZIONE FATTA A MANO E LA GRANDE RICHIESTA, IL PRODUTTORE EVADE GLI ORDINI CON RITARDO, NOI EVADEREMO GLI ORDINI NON APPENA RICEVEREMO I PRODOTTI, CI SPIACE MA LA PRENOTAZIONE VISTA LA GRANDE RICHIESTA è L'UNICO MODO PER AVERLI. SI CONSIGLIA DI EFFETTUARE ORDINE SENZA PAGAMENTO QUINDI SCEGLIERE CONTRASSEGNO E VERRETE CONTATTATI QUANDO PRONTI A SPEDIRE PER EVENTUALMENTE EFFETTUARE PAGAMENTO ONLINE.

Durante il lungo periodo di progettazione,  ricerca materiali, sezioni ideali senonché numerosissimi test al banco prova e sul campo, l’obiettivo principale era quello di creare un componete ultra leggero ma altrettanto robusto da assicurare prestazioni costanti anche durante lunghe discese Down Hill o Super Enduro. Comunque si parla di un materiale di consumo il quale si puó comunque danneggiare.

Alcuni fatti:

-Prodotto utilizzato in coppa del mondo

-Il sistema più leggero: mis. "S" 60gr

-Riduce stallonamenti del copertone

-Migliora il grip dovuto alla possibilità di correre con pressioni più basse

-Minimizza danni al cerchio e copertone

-Non richiede alcuna modifica al cerchio o altre parti

-Utilizzabile su cerchi alluminio e carbonio senza controindicazioni

-Assorbe gli urti e produce un smorzamento efficace

-Riduce il rischio delle pizzicate laterali, i cosiddetti Snake bite

-Permette di proseguire la corsa anche in caso di foratura. Tipo RunFlat

-Materiale di consumo a prezzo contenuto

-Produzione limitata in funzione della qualità. Hand Made in Italy

Contenuto della confezione: 2 Pepi´s Tire Noodle, 2 valvole Tubeless (40mm) specifici per montaggio PTN.

PTN: Qual è il suo scopo, l’efficacia e le caratteristiche che hanno suscitato enorme interesse da parte dei corridori ?

Lo scopo principale era quello di trovare una soluzione in grado di gestire le maggiori problematiche senza appesantire le ruote o influenzare negativamente la dinamica dei mezzi da competizione. Oltre a ciò la ricerca doveva includere anche trovare un componente in grado di offrire al corridore di proseguire il percorso (concludere la gara) anche in caso di foratura del Tubeless. A questo punto si ricorda che la pluri-campionessa DH Italiana Veronika Widmann nel 2016 dotata di “PTN” ha difeso il suo titolo con largo vantaggio sugli avversari nonostante una netta foratura sul posteriore.

*L`anti stallonamento:

Con la sua forma tubolare e materiale particolare i PTN esercitano una pressione costante, dinamica e progressiva contro le pareti interne inferiori del copertone e i fianchi laterali del cerchio senza sollecitare eccessivamente la parte strutturale del cerchio alluminio o carbonio. L´uso del PTN permette il gonfiaggio del copertone Tubeless senza dover ricorrere all´ utilizzo di un compressore. Foto sottostante vedi freccette nere.

A differenza dei sistemi a doppia camera pneumatica il PTN non crea limiti di utilizzo di cerchi leggeri in alluminio o carbonio.

*Damping:

L’assorbimento degli urti, evitare rimbalzi e oscillazioni avviene mediante controllo rapido e costante grazie al materiale e forma del PTN. Il percorso delle ruote su terreni sconnessi avviene in modo più fluido (minor rumorosità). Non per esagerare ma sembra quasi di correre sul velluto.

Vedi Foto di seguito e link video

*Pressioni ideali:

La resistenza dinamica e progressiva del PTN esercita un sostegno parallelo alla pressione dell’aria per cui è possibile scegliere una pressone più bassa in funzione del miglior grip. La seguente foto dimostra una ruota DH con copertone a zero Bar ma con all’interno un PTN misura “M” il quale da solo offre un sostegno come un copertone a bassa pressione. Vedi anche link video

Foto sottostante: si nota un classico ma violento schiacciamento del copertone il quale è sottoposto a una forte pizzicatura. La roccia spigolosa e il bordo tagliente del cerchio creano un effetto pinza. In questo specifico caso (foto) Veronika Widmann due volte campionessa Italiana non ha avuto nessun danno perché usava il PTN. La prossima foto dimostra in modo comprensibile come il PTN svolge la sua funzione dinamica in una situazione analoga.

Vedi anche link video

Grazie alla sua forma, resistenza, dinamica e capacità di estendersi anche lateralmente garantisce una funzione protettiva in tutte le situazioni. Le prossime foto evidenziano i valori massimi di tenuta della struttura PTN

I sottostanti grafici sono i risultati precisi dei test di rottura. >Materiale espanso e pellicola PTN .

Traducendo i grafici, in un caso reale tipo un urto (pizzicatura snake bite) come quello illustrato nella foto iniziale, le conseguenze senza PTN sarebbero fatali per il copertone e in gran parte dei casi anche per il cerchio specialmente quelli in carbonio. Ciò vuole dire che il PTN ha retto la botta tramite deformazione dinamica e progressiva fino al massimo schiacciamento. I valori visibili sui grafici possono variare secondo il tipo di cerchio e copertone perché dipende dallo spessore del copertone, spessore dei bordi del cerchio sennonché la disposizione dei tasselli /profilo del battistrada. La deformazione del PTN è in grado di assorbire un`energia enorme fino alla totale rottura delle pareti del tubo PTN. In tal caso vuol dire che l’impatto è stato a livelli massimi e il PTN ha svolto la sua funzione protettiva ma non senza aver subito danni a una o entrambe le pareti di espanso e pellicola esterna. Il prossimo grafico mostra la sintesi precisa relativa all’inizio rottura della prima parte/parete del PTN (di solito quella rivolta verso il bordo tagliente del cerchio).

Il materiale espanso del PTN ha raggiunto la sua massima compressione a ca. 350 kg, da li in poi inizia la fase distruttiva del materiale partendo con un incisione delle prime cellule fino alla rottura totale della parte di espanso. In questo caso di solito si strappa anche la pellicola protettiva rossa. Una situazione del genere capita soprattutto durante l’utilizzo estremo in gare DH o Enduro e quando si corre con pressioni più basse a favore del grip e assetto racing. Nelle gare XC, in combinazione del PTN nella misura dedicata (S), ad oggi non abbiamo notato PTN danneggiati. Il progetto PTN è nato per dare una soluzione ultra leggera con il giusto rapporto, durata e performance. Solo in questo modo si poteva battere i prodotti concorrenziali e creare l’enorme interesse da parte dei corridori. Perciò si ricorda che i PTN sono materiali RACING ULTRA LITE e fanno parte dei materiali soggetti a normale usura o rottura quando si superano certi limiti come dimostrato nei grafici. La prossima foto evidenzia una zona di PTN usato in gara dove l’effetto di un snake bite estremo ha causato la rottura di entrambe le pareti (espanso) e pellicola . Si parla di uno schiacciamento che era all’incirca ai valori riportati nei grafici. (carico ca. 350 kg – 500 kg ca.)

 

Il PTN una volta danneggiato NON deve essere sostituito perché anche con uno o più danneggiamenti dovuti a snake bite violenti svolge gran parte della sua funzione per il quale è stato progettato. Danni di questo tipo si manifestano quasi esclusivamente sulla ruota posteriore per cui un PTN con un elevato numero di danni (pizzicature totali) può essere sostituito con uno nuovo o scambiato con quello montato sulla ruota anteriore. L’utente stesso decide quando ritiene utile la sostituzione.

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche: